Gatti, ecco come interpretare il loro linguaggio del corpo

Il gatto utilizza la vista, il tatto, ma soprattutto l’olfatto per comunicare con il mondo, ecco una guida su come interpretare il linguaggio del corpo di uno degli animali più affascinanti al mondo

Chi ama i gatti o chi ne ha uno a casa saprà che le loro emozioni non sono sempre facilmente decifrabile. I gatti sono animali molto misteriosi, ma studiando i loro movimenti e le loro espressioni, è possibile comprendere in che modo comunicano con noi. Il loro linguaggio del corpo è ricco di sfumature, grazie alle quali esprimono le loro emozioni, i loro bisogni e le loro intenzioni, per questo motivo studiarlo può essere fondamentale per prendersene cura, per rafforzare il legame con il proprio animale e prevenire situazioni di stress o conflitto. I gatti possono apparire egoisti, indipendenti e riservati, ma questa è una valutazione assolutamente sbagliata e deriva dal fatto che il loro linguaggio del corpo non è compreso abbastanza. I gatti mandano tantissimi segnali, ecco come interpretarli.

Capire il linguaggio dei felini

Il gatto utilizza la vista, il tatto e soprattutto l’olfatto per comunicare con il mondo, ecco una guida su come interpretare il linguaggio del corpo di uno degli animali più affascinanti al mondo.

Gli occhi

Se il gatto ti guarda fisso negli occhi e socchiude i suoi vuol dire che è tranquillo e ha fiducia in te, ma se le pupille sono dilatate potrebbe significare che sta giocando o sfidandoti. Le pupille strette indicano un gatto rilassato o concentrato.

Le fusa

I gatti fanno le fusa quando sono felici di essere coccolati, quando sono in cerca di attenzioni o sono particolarmente contenti perché, ad esempio, stai dando loro del cibo.

Gatto
Gatto | pixabay @kengkreingkrai – Mentiscura.it

La coda

  • La coda in alto con una curva all’estremità rappresenta solitamente un saluto amichevole.
  • La coda dritta e gonfia è un segnale che il tuo micio si sente minacciato o è particolarmente nervoso e potrebbe essere pronto ad attaccare un suo simile.
  • Gatto che scodinzola, se il movimento della coda è veloce e deciso da un lato all’altro potrebbe significare che l’animale è in allerta oppure è pronto a fare un balzo.
  • La coda fra le zampe indica disagio e paura.

Orecchie

  • Orecchie indietro e molto vicine alla testa, è segno che si sente preoccupato o allarmato.
  • Orecchie dritte in avanti indicano interesse e attenzione verso l’ambiente circostante.

Postura del corpo

  • Un movimento fluido e rilassato del corpo indica un gatto tranquillo, mentre un corpo in tensione indica un gatto pronto alla fuga o alla difesa.
  • La schiena inarcata potrebbe indicare che il tuo gatto sta cercando di difendersi da un altro gatto. Il micio vuole apparire più grande per intimorire il nemico.

Perché il gatto si strofina contro i mobili?

Se il tuo gatto si strofina contro i mobili vuol dire che sta marcando il territorio con il suo odore. In alcuni casi, questo gesto può essere accompagnato dal grattarsi, in questo modo il gatto rilascia l’odore delle ghiandole odorifere sugli oggetti. I gatti hanno ghiandole odorifere situate sulle guance, sulla fronte e alla base della coda. Quando un gatto si strofina contro un oggetto, rilascia feromoni che serviranno a stabilire confini e gerarchie sociali, in particolare in una casa in cui vivono più gatti. Se invece si strofina contro le tue gambe vuol dire che è felice di vederti e che ti sta salutando oppure ti sta comunicando che ha fame e che è arrivata l’ora della pappa.

Impostazioni privacy