Insonnia, se ti svegliano in piena notte puoi ‘fare’ un omicidio: lo ha rivelato uno studio

Uno studio lo ha chiarito, chi soffre di insonnia può commettere più facilmente un omicidio. Ecco perché, stai attento.

L’insonnia è una condizione da non sottovalutare. Il soggetto che ne è affetto sperimenta per lunghi periodi una totale assenza di sonno o un sonno disturbato da continui continui e repentini risvegli. La privazione del sonno è la causa di numerose problematiche tra cui: disturbi dell’umore, depressione, profonda irascibilità, ansia, problemi di memoria, mancanza di concentrazione e nervosismo. Il soggetto insonne vive con un perenne stato di stanchezza che talvolta non gli consente di svolgere le mansioni quotidiane. I sintomi dell’insonnia non solo soltanto psichici, ma anche fisici, si manifestano infatti disturbi digestivi, mal di testa, disturbi intestinali, gambe doloranti e profonda astenia.

Se ti svegliano in piena notte puoi 'fare' un omicidio:
Soffri di insonnia? Attento, potresti commettere un omicidio (Mentiscura.it)

Riposare è una parte fondamentale della vita di ogni essere vivente, poiché attraverso il sonno, l’organismo ripara e rinnova le cellule così da fare il carico di energia per la giornata. Le cause dell’insonnia sono molteplici talvolta da ricercare in problemi psicologici come: un disturbo post traumatico da stress, schizofrenia, disturbo bipolare, disturbo borderline della personalità. In altri casi invece la causa è da ricercarsi in patologie di tipo fisico come: un aumento del cortisolo in circolo, problemi endocrini, o altre patologie.

Uno studio chiarisce tutto: l’insonnia può portare a commettere reati gravissimi, anche un omicidio

Per questo è necessario rivolgersi prontamente al medico affinché possa effettuare una diagnosi accurata e prescrivere la terapia più adatta, che è variabile a seconda della natura e della causa da cui scaturisce l’insonnia. Tutti hanno sperimentato brevi periodi di insonnia, magari in seguito ad un periodo particolarmente difficile della vita, ad una separazione, ad un lutto di una persona cara, ma in genere tende a scomparire da sé. Se invece si protrae per lunghi periodi e, la situazione diviene intollerabile è necessario rivolgersi prontamente ad uno specialista.

Insonnia, se ti svegliano puoi 'fare' un omicidio:
Insonnia è una delle cause dello stress cronico e dell’aggressività (Mentiscura.com)

Coloro infatti che non dormono per lunghi periodi sono più inclini a commettere omicidi, atti violenti e suicidi.  Lo ha stabilito un team di esperti che ha condotto una ricerca in merito. I professionisti dell’Università dell’Arizona hanno monitorato circa 100.000 americani per ben 15 anni e, sono giunti alla conclusione che sussiste una correlazione tra la qualità del sonno e i comportamenti violenti. Le persone infatti che soffrono di insonnia hanno circa 8 volte più probabilità di commettere un omicidio. Cresce anche il rischio di suicidio, soprattutto tra i più giovani e tra i dipendenti di alcol e droghe. Il motivo? L’insonnia aumenta l’aggressività. In uno stato di rabbia e frustrazione si tende ad “attaccare” l’altro più facilmente.

Impostazioni privacy