Kate Middleton, qualcosa non torna sulle sue condizioni di salute: il dettaglio che ha allarmato i sudditi

Kate Middleton si è sottoposta a un intervento di chirurgia addominale: le ipotesi sui motivi dell’operazione sono allarmanti.

Il fatto che siano stati emessi dei comunicati ufficiali per rendere noto il ricovero di Kate e di Carlo d’Inghilterra è stato davvero inusuale. Prima d’ora, infatti, la Famiglia Reale aveva sempre mantenuto la massima discrezione possibile sulla salute dei Royals, ma le cose sono cambiate.

condizioni salute kate middleton dettaglio
Kate Middleton e i problemi di salute: cosa preoccupa i sudditi – Fonte IG @princeandprincessofwales -mentiscura.com

Appare molto chiaro, però, che sullo stato di salute del Re sono stati forniti tutti i dettagli possibili: il sovrano sarà operato a causa dell’ingrossamento della prostata dovuto a problemi di tipo benigno. Si tratta – com’è stato sottolineato dal comunicato ufficiale – di un intervento semplice, praticamente di routine. Il Re tornerà presto ai propri impegni più in forma del solito.

Quello che invece ha destato la maggiore preoccupazione è il fatto che si sappia attualmente pochissimo sullo stato di salute di Kate e sui motivi che hanno reso necessaria l’operazione. Tutto quello che si sa è che la Principessa è stata operata all’addome e che dovrà rimanere in ospedale per circa 15 giorni a cui seguirà poi un periodo di totale riposo che durerà almeno fino a Pasqua.

Cos’ha Kate? Le ipotesi più preoccupanti

Nel comunicato ufficiale emesso per annunciare l’operazione di Kate è stata richiesta la massima discrezione da parte della stampa allo scopo di assicurare ai figli di Kate un periodo che sia il più normale possibile. Ovviamente questa preghiera è caduta nel vuoto: il Daily Mail si è spinto già ad ipotizzare che la Principessa del Galles sia stata sottoposta a isterectomia, cioè all’asportazione dell’utero per motivazioni necessariamente gravi.

condizioni Kate Middleton
Come sta davvero Kate Middleton? – Fonte IG @princeandprincessofwales -mentiscura.com

Voci meno catastrofiste riportate dall’Express optano per problemi non trascurabili ma di certo meno preoccupanti, come una semplice appendicite o, al massimo, di un’emorragia interna. In realtà entrambe queste opzioni non sono realistiche dal momento che si tratta di due operazioni d’urgenza, mentre si sa che l’intervento a cui si è sottoposta Kate era programmato.

Per questo motivo potrebbe trattarsi quindi di una rimozione dell’appendice, della cistifellea o di ernie addominali. Infine, avendo Kate affrontato tre gravidanze, c’è la possibilità che il suo fisico sia andato incontro alla diastasi addominale, cioè alla separazione dei muscoli dell’addome, e che l’operazione serva a ricucirli.

Infine, Luigi Boni, direttore di Chirurgia Generale del Policlinico di Milano, ha affermato che potrebbe trattarsi di endometriosi, per curare la quale si realizzano di solito operazioni programmate.

Impostazioni privacy