Un genitore ‘narcisista’ può rovinarti la vita: come riconoscerlo e limitare i danni

Come riconoscere i genitori narcisisti: possono condizionare la vita dei figli e creare danni che si porteranno dietro a lungo.

Si dice metaforicamente che fare il genitore è il mestiere più difficile del mondo. Sicuramente ognuno commette degli errori, ma se di base non si possiede un buon equilibrio e ci sono delle problematiche psicologiche importanti, non solo si faranno degli sbagli, ma un genitore può diventare un vero pericolo per i figli.

genitore disfunzionale caratteristiche
Le caratteristiche di un genitore disfunzionale – mentiscura.it

Se non ci sono rischi a livello fisico sono notevoli i pericoli sotto il profilo emotivo che si incorrono quando ci si trova davanti ad un genitore cosiddetto narcisista. L’amore genitoriale, sia della madre che del padre, seppure con modalità diverse date dalla propria natura di donna e uomo, è generalmente incondizionato. 

Totale e forte, l’amore di un genitore anima la sua capacità educativa sviluppandola giorno dopo giorno. Non si nasce educatori e nemmeno genitori: lo si diventa quando arriva un figlio e ci si evolve in questo status in modo naturale. Ma per portare buoni frutti è necessario che di base ci sia un buon equilibrio psichico. Non è così nel caso di un genitore narcisista. Quali sono le caratteristiche comportamentali di una figura genitoriale di questo tipo? E come limitare, se possibile, i danni che può provocare?

Genitore narcisista: i tratti comportamentali e come difendersi

La dottoressa Irene Sanguineti, psicologa, dal suo profilo Instagram illustra le caratteristiche principali che identificano un genitore con una personalità spiccatamente narcisistica. Si tratta di dinamiche comportamentali facilmente riscontrabili e conoscerle consente di comprendere quali sono gli effetti, sempre negativi, e i danni veri e propri che queste persone possono avere sui figli.

genitore disfunzionale come difendersi
I tratti comportamentali di un genitore narcisista, ecco come riconoscerli – mentiscura.it

Il genitore narcisista non è capace di amare, sicuramente non ha un amore incondizionato, ma quello che potrebbe sembrare amore è solo attaccamento per chi può essergli utile. Un genitore di questo tipo non lascia che il figlio sia se stesso, non lo educa in modo tale da far sviluppare la sua personalità in base alle sue inclinazioni e attitudini, ma orienta ogni azione affinché possa diventare una sorta di marionetta da controllare.

Se è narcisista, un genitore vuole avere il controllo sul figlio e preferisce rendergli la vita difficile ponendogli delle difficoltà in modo che lui faccia di tutto per guadagnarsi il suo amore. Crea un legame di dipendenza, sfruttando la naturale dipendenza affettiva che si instaura nell’infanzia dei figli verso i genitori. Vuole, più di tutto, obbedienza e il figlio si convince che solo così può ottenere amore. Saranno tante le prove d’affetto che verranno poste al figlio che nel suo normale bisogno affettivo cercherà di superarle, proprio per l’importanza che un genitore riveste per lui.

Non c’è empatia nel genitore narcisista, è assente una vera capacità di ascolto e non c’è un dialogo vero e proprio, che sia costruttivo e di scambio sincero. Il comportamento del genitore narcisista è tutto orientato inconsciamente o coscientemente a strategie per dominare sul figlio. 

 

Nelle fasi dell’infanzia e dell’adolescenza i figli da soli non hanno le risorse per potersi difendere da questi comportamenti e spetta all’altro genitore, se più equilibrato, proteggerli da quello narcisista e cercare di arginare il suo comportamento. Già dalla giovinezza però il figlio può comprendere le dinamiche relazionali e nonostante il grande vuoto affettivo che si porterà dietro, può tentare di risolvere la paura del giudizio altrui e il senso di abbandono che sono i principali danni da cui è colpito.

Impostazioni privacy