Arriva il Bonus combinato per i cittadini, doppia agevolazione: centinaia di euro a famiglia | Domanda online

Sta arrivando un nuovo bonus combinato per i cittadini. Questa doppia agevolazione aiuterà tutti quanti: deve essere richiesta ora.

Non sono pochi gli italiani che cercano una agevolazione vantaggiosa. Soprattutto in un periodo come questo, dove le tasse sono difficili da pagare. Imparare a gestirle può diventare un vero e proprio problema per chiunque.

Doppio bonus per tutti gli italiani
Doppio bonus per gli italiani: richiedilo ora (Mentiscura.com)

E dato che i sostegni economici scarseggiano, bisogna restare aggiornati su questo argomenti. In questo caso c’è una doppia agevolazione che gli italiani potrebbero richiedere. In particolar modo parliamo di una grande opportunità.

Era da diverso tempo che gli italiani la stavano aspettando. Infatti parliamo di una notizia stupefacente: non possiamo perdere una tale occasione. Andiamo avanti con la lettura per scoprire di tutto e di più su questa incredibile agevolazione fiscale.

Doppia agevolazione, devi richiederla prima che scada il tempo: non ti capiterà più

Il primo sostegno economico prende il nome di Bonus Idrico. Riguarda le famiglie con un ISEE non superiore a 20.000 euro. A lanciare la grande iniziativa è stato il Comune di Pistoia con la Giunta comunale n.110 del 24/04/2024 e del Regolamento Autorità Idrica Regionale. D’ora in avanti si usufruirà di un bonus fiscale che diminuirà l’importo in bolletta una volta per tutte. Ed è una bella notizia per gli italiani che speravano in un progresso del genere.

Doppio bonus per tutti gli italiani
Richiedi subito questa doppia agevolazione conveniente (Foto: Unsplash) (Mentiscura.com)

Ma quali sono i requisiti per accedere alla domanda? Bisogna essere residenti nel comune di Pistoia, avere la residenza anagrafica nell’alloggio ed essere titolare di una utenza Publiacqua (assieme all’ISEE inferiore a 20.000 euro). La domanda può essere presentata direttamente online tramite lo Sportello Telematico Polifunzionale (Servizi per l’abilitare). Ovviamente servirà lo SPID, la CIE o una tessera sanitaria abilitata. Insieme a questa agevolazione ce n’è un’altra che può essere combinata.

Parliamo del Bonus Tari in questo caso. Prevede che i nuclei familiari, con un ISEE non superiore a 10.000 euro, ottengano una detrazione fiscale garantita. I requisiti sono simili ai precedenti e con poche differenze. Bisogna essere intestatari di una utenza TARI (su un immobile) e avere l’ISEE riportato in precedenza. La domanda deve essere inviata sullo stesso percorso di prima ma andando in “Versare la tassa sui rifiuti”. Si ha tempo fino al 21 giugno per inviare le richieste. Questo è ciò che bisogna ricordare per entrambe le agevolazioni: vale la pena richiederle adesso, ma fate attenzione alla scadenza.

Impostazioni privacy