Bagaglio a mano, le compagnie aeree hanno deciso: la novità dal 2024

Da sempre il bagaglio a mano è un tema cruciale per i passeggeri di tutto il mondo: ecco la presa di posizione delle compagnie aeree.

Il trasporto aereo ha subito notevoli cambiamenti nel corso degli anni, e uno degli aspetti più discussi è sicuramente il bagaglio a mano. Questo elemento cruciale del viaggio ha suscitato molte discussioni e ha visto un’evoluzione significativa nelle normative e nelle pratiche adottate dalle compagnie aeree. Oggi arriva una netta presa di posizione da parte delle compagnie aeree.

Bagaglio a mano, regole
Bagaglio a mano: la posizione delle compagnie aeree – (mentiscura.com)

Le normative riguardanti il bagaglio a mano variano considerevolmente da compagnia aerea a compagnia aerea e persino da Paese a Paese. Mentre molte linee guida sono standardizzate a livello internazionale, alcune compagnie hanno regole più stringenti o più permissive. È essenziale che i viaggiatori conoscano le regole specifiche della compagnia con cui stanno volando per evitare inconvenienti durante il check-in e l’imbarco.

Negli ultimi anni, si è notata una tendenza crescente verso la minimizzazione del bagaglio a mano. I viaggiatori moderni cercano di ottimizzare lo spazio a disposizione, scegliendo con attenzione gli oggetti da portare con sé. Questa tendenza è alimentata anche da una maggiore consapevolezza ambientale, con molti passeggeri che cercano di ridurre la quantità di plastica e rifiuti generati durante il viaggio.

Bagaglio a mano: la presa di posizione delle compagnie aeree

Il bagaglio a mano in aereo è un aspetto cruciale dell’esperienza di viaggio che continua a evolversi. Adattarsi alle normative delle compagnie aeree e abbracciare le nuove tendenze e tecnologie può rendere il processo più agevole e piacevole per i viaggiatori di tutto il mondo. Oggi, però, potrebbero arrivare importanti novità sul punto.

nuove regole sul bagaglio a mano
La presa di posizione delle compagnie aeree sul bagaglio a mano – (mentiscura.com)

Michael O’Leary, boss di Ryanair, una delle compagnie low cost più importanti al mondo, ha rilasciato una recentissima intervista al Mirror sostenendo come il bagaglio a mano debba essere pagato. Allo stato attuale, infatti, un po’ tutte le  compagnie consentono la possibilità di imbarcare un bagaglio a bordo (di determinate e ridotte dimensioni) senza l’ulteriore pagamento. Attualmente i passeggeri di Ryanair possono portare a bordo gratuitamente una borsa o uno zaino che non superi i 40x20x25 cm. Se si desidera imbarcare un secondo bagaglio, va pagata la prenotazione prioritaria o scegliere un’opzione separata per il bagaglio da stiva da 10 kg.

Oggi, invece, il leader di Ryanair chiede alle istituzioni europee di intervenire per una standardizzazione delle regole: C’è un problema di sicurezza legato al bagaglio a mano. Non facciamo pagare il bagaglio a mano perché vogliamo i soldi dei clienti, lo facciamo pagare così potranno viaggiare con meno bagagli”, ha detto O’Leary. Si tratta peraltro di una richiesta che già negli scorsi mesi era arrivata da altre importanti compagnie come Airlines Group, Air France-Klm, easyJet, Lufthansa.

Impostazioni privacy