Tumore ai polmoni, l’utilità del “test del dito”: così individua i primi segnali

C’è un test da fare a casa che può aiutare a individuare precocemente la presenza di un tumore ai polmoni: ecco come si fa.

Il tumore ai polmoni è una malattia davvero grave. Durante le prime fasi, può non dare alcun sintomo e, quindi, la diagnosi risulta essere complessa. Alcune persone scoprono di esserne affette in modo casuale.

Il test del dito per il tumore ai polmoni
Questo test può aiutare a individuare un tumore ai polmoni (Mentiscura.com)

Si recano in ospedale per eseguire controlli di altro tipo e ricevono l’amara notizia. Per questo motivo è importante fare attenzione a ogni singolo disturbo. C’è un test, molto facile da eseguire, che può svelarne la presenza. È piuttosto utile e non necessita della presenza di uno specialista. Inoltre, può essere ripetuto un numero infinito di volte.

Un test che aiuta a diagnosticare il tumore ai polmoni: come eseguirlo a casa da soli

I casi di tumore ai polmoni sono in forte aumento. Secondo le stime dell’Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), un uomo su 10 e una donna su 35 possono sviluppare tale patologia. Si tratta di dati preoccupanti, soprattutto a causa delle difficoltà diagnostiche. Ci sono dei fattori di rischio, come il tabagismo, ma la sua individuazione non è sempre facile.

Un test che aiuta a diagnosticare il tumore ai pomoni
Il test del dito nella diagnosi del tumore ai polmoni (Mentiscura.com)

La diagnosi precoce rappresenta uno degli interventi più efficaci. Un cancro localizzato e di piccole dimensioni può essere curato con gli attuali protocolli medici. Se la situazione degenera, tuttavia, le possibilità di guarigione diminuiscono drasticamente. Esiste un test, che può essere effettuato a casa, in grado di svelare la presenza della malattia. Lo possono eseguire tutti, è adatto anche per le persone anziane e non comporta alcun rischio.

Prende il nome di ‘test del dito’. Bisogna semplicemente unire le unghie degli indici in modo che le due superfici si tocchino completamente. È possibile farlo anche con altre dita, ma questo gesto risulta essere eseguibile dalla maggior parte degli individui. Dovrebbe comparire un piccolo spazio, molto simile a un diamantino. In caso contrario, è necessario iniziare a porsi delle domande.

La mancanza di questo ‘foro’ può indicare un eccessivo gonfiore delle mani e delle dita. Il tumore ai polmoni, in effetti, è in grado di aumentare il ristagno di liquidi nei tessuti molli. Il fenomeno si sviluppa gradualmente e può non essere facile da notare. Ovviamente, il suo riscontro può essere attribuito anche ad altre condizioni mediche. La cosa fondamentale è quella di parlarne subito con il medico di fiducia. I successivi test saranno in grado di dare tutte le risposte.

Impostazioni privacy