Luoghi italiani infestati: queste destinazioni sono soltanto per veri coraggiosi

Sei in cerca di grandi avventure e di mistero? Scegli queste destinazioni in Italia: sono dei luoghi realmente infestati!

L’estate si avvicina e in molti stanno iniziando a programmare quelle che sono le prossime ferie. Come ogni anno c’è chi desidera passare momenti di relax in un luogo di mare, ma c’è anche chi preferisce altre mete.

Luoghi italiani infestati
Esistono dei luoghi infestati in Italia (Mentiscura.com)

Pensiamo ad esempio a coloro che sono perennemente in cerca di avventura e di momenti adrenalinici, in modo da passare una vacanza “all’azione”. Ebbene, questa tipologia di turisti non resterà delusa se vuole passare le vacanze nel nostro Paese. In Italia infatti esistono delle destinazioni infestate che potranno essere la meta ideale per una vacanza da brivido.

Visita queste destinazioni infestate

La prima destinazione che ti consigliamo è senza dubbio quella di Castello di Montebello, in Emilia-Romagna. Il momento migliore dell’anno per visitare questa struttura è il 21 giugno, giorno dell’anniversario della scomparsa di Guendalina Malatesta, detta “Azzurrina”. Nel 1375, in una giornata di pioggia, questa dolce bambina sparì mentre inseguiva una palla nei sotterranei del Castello. Secondo la leggenda lo spirito di Azzurrina è ancora presente nella struttura e a volte fa sentire la sua presenza con strani suoni. Questi vengono registrati e fatti ascoltare ai turisti che decidono di visitare il castello.

Visita queste destinazioni infestate
Visitando questi castelli non ti annoierai (Mentiscura.com)

Se sei in cerca del brivido potresti visitare anche il Castello di Fosdinovo, in Toscana. Si tratta del castello meglio conservato di tutta la Lunigiana, oltre ad essere particolarmente infestato. Questo castello è stato reso famoso da Maria Bianca Malaspina e dalla leggenda secondo cui la donna è condannata a vagare in eterno, come punizione per la sua tendenza a ribellarsi. Secondo la leggenda, Maria Bianca ebbe una relazione che fece esplodere la collera di suo padre, il quale decise di rinchiuderla in una stalla del castello con un cane e un cinghiale.

Infine, ti consigliamo di visitare il Castello di Trani, in Puglia. Qui viene narrata la leggenda di Armida, una donna con capelli neri, abito scuro e occhi azzurri. La storia parla del fatto che la donna fu costretta a sposare un uomo che però non amava. Armida ebbe però una storia d’amore con un cavaliere, che venne però scoperta dal marito. L’uomo uccise il cavaliere e rinchiuse la donna in una delle stanze del castello, fino a farla morire. La leggenda narra della presenza del suo spirito che vaga in eterno nel Castello di Trani.

Impostazioni privacy