Milly Carlucci, la frase scatena il caos: ex gieffino incontenibile, l’attacco è durissimo

Milly Carlucci ha scatenato il caos con una sua frase: l’ex gieffino attacca duramente la celebre conduttrice.

Milly Carlucci ha ultimamente svelato un segreto riguardo alla scelta dei concorrenti per i suoi programmi televisivi più noti come ad esempio “Ballando con le stelle” o “Il Cantante Mascherato”. Dato che i partecipanti di queste trasmissioni sono vip, quindi volti noti dello spettacolo, le è stato chiesto quale sia la strategia della conduttrice o degli autori del programma per scegliere il cast dei suoi show.

Milly Carlucci: la sua frase scatena il caos
La frase della celebre conduttrice Milly Carlucci ha scatenato il caos (ansafoto) (Mentiscura.com)

La conduttrice ha confessato che di solito come regola non scelgono ex concorrenti dei reality. Milly ha motivato questa affermazione dicendo che chi partecipa ad un reality ha già detto tutto di se stesso e quindi proprio per quel motivo tendono a far ricadere la scelta su altre persone. 

Milly Carlucci ha scatenato il caos con la sua frase: l’ex gieffino l’attacca

Dopo questa affermazione, un ex gieffino si è scagliato contro la conduttrice Milly Carlucci. Si tratta di Jonathan Kashanian che tutti ricorderanno perché ha vinto il Grande Fratello nel 2004. Jonathan si è sentito “discriminato” sul posto di lavoro da tale confessione della Carlucci.

Milly Carlucci: il duro sfogo dell'ex gieffino nei confronti della conduttrice
Il duro sfogo dell’ex gieffino Jonathan Kashanian nei confronti di Milly Carlucci (ansafoto) (Mentiscura.com)

Jonathan negli anni si è distinto anche come conduttore di programmi importanti come “Detto fatto” e spesso partecipa come opinionista in salotti della televisione come quello di “Porta a Porta”.  Le sue parole sono state: “Vorrei essere chiaro: Milly Carlucci ha tutto il diritto di scegliere i protagonisti dei suoi programmi; lei è bravissima, non le devo certamente insegnare io come si fa tv. Non discuto le sue scelte. Ma la sua frase mi offende, mi fa sentire discriminato”.

Jonathan ammira profondamente Milly Carlucci ma reputa la sua frase discriminatoria. “Non c’è nulla di male che un ragazzino 23enne, come me all’epoca, che non è figlio d’arte e che non ha contatti, si affacci al mondo dello spettacolo partecipando a quello che era un esperimento sociale, peraltro di successo, prima ancora che un reality”, ha confessato.

Ha continuato dicendo che nella casa ha avuto successo per il suo italiano forbito e per la cultura non ostentata e non per botte o cafonerie. Tutto questo l’ha portato successivamente a partecipare a programmi televisivi importanti che Verissimo la Vita in diretta e il pubblico l’ha sempre amato. Sentirsi escluso da un programma televisivo della prima serata di Rai1 da una conduttrice professionista come Milly Carlucci gli dispiace. Fra l’altro solo perché ha partecipato ad un reality 20 anni fa.

Questo sfogo non è un capriccio per Jonathan dato che reputa la televisione il suo lavoro e in Italia, Paese in cui si sente di casa, avverte spesso discriminazioni e non vorrebbe subirne anche a lavoro. L’attacco di Jonathan non è finito qui: ha parlato di figli e figliastri alludendo al fatto che a Ballando con le stelle hanno partecipato Al Bano e Simona Ventura ed entrambi hanno partecipato all’Isola dei Famosi. Inoltre, nel prossimo cast ci potrebbe essere Belen Rodriguez che anche è diventata famosa proprio partecipando all’Isola dei Famosi. 

Non è una questione personale, semplicemente a Jonathan non è andata bene l’affermazione di Milly Carlucci.Si parla di inclusione e integrazione: questo deve valere non solo nelle scuole, ma anche nel mondo del lavoro. In banca, negli uffici, ma anche in televisione. Non mi va di sentirmi discriminato perché a 20 anni scelsi liberamente di provare a partecipare ad un reality che ai tempi era molto popolare”, ha continuato il conduttore.

Il suo obiettivo non è quello di farsi prendere nel cast di Ballando con le Stelle ma ci ha tenuto a chiarire che, come ex partecipante di un reality, non vuole essere relegato a condurre o partecipare a programmi televisivi inferiori. 

Impostazioni privacy